POSIZIONAMENTO OTTIMALE DEGLI STUDIO MONITOR – PARTE 1


Il nostro obiettivo è fornire consigli pratici e approfondire alcuni concetti tecnici per individuare la migliore posizione dei monitor all’interno del tuo studio. In questa prima parte ci concentreremo sulle problematiche coinvolte e sui principali suggerimenti da seguire.


Utilizzare Stand per Monitor e Disaccoppiatori
In molte situazioni, l’utilizzo di stand dedicati per gli studio monitor rappresenta la scelta migliore per diverse ragioni:

  • Consentono di configurare il triangolo di ascolto in modo ottimale, garantendo una dispersione uniforme del suono.
  • Riducono al minimo le vibrazioni trasmesse alla scrivania o al banco di lavoro, migliorando la precisione del suono.
  • Fungono da disaccoppiatori per i monitor, isolandoli dal supporto e riducendo al minimo la trasmissione di rumori indesiderati.
    Se i tuoi monitor sono posizionati direttamente sulla scrivania, è consigliabile utilizzare disaccoppiatori appositi per migliorare la resa sonora e ridurre le interferenze strutturali.

Determinare la Migliore Posizione di Ascolto
Il punto di ascolto è prioritario rispetto alla disposizione dei monitor. Prima di posizionare gli altoparlanti, è importante individuare il punto ottimale di ascolto e orientare correttamente la stanza.

Generalmente, posizionarsi sul lato lungo della stanza (con i monitor sul lato corto) offre una riproduzione più stabile delle basse frequenze ed è spesso la scelta migliore. Tuttavia, la presenza di soffitti inclinati, porte o finestre può richiedere una disposizione diversa.

Una volta orientata la scrivania o la consolle, è necessario scegliere la posizione del punto di ascolto. La regola del 38%, formulata dal designer Wes Lachot, suggerisce che, in stanze rettangolari e ben isolate, un buon punto di ascolto si trovi intorno al 38% della lunghezza della stanza. Questo può essere un punto di partenza, ma è essenziale effettuare delle prove pratiche per ottimizzare la risposta acustica dell’ambiente.

Posizionare gli Studio Monitor
La Regola del Triangolo Equilatero
La configurazione stereo prevede un triangolo equilatero tra i canali destro e sinistro e il punto di ascolto. I monitor devono essere orientati in modo da formare un angolo di 30° verso il punto di ascolto. È importante che il triangolo non si chiuda esattamente al punto di ascolto, ma leggermente dietro (circa 10-30 cm), per garantire uno “sweetspot” più ampio e stabile.

Altezza e Angolazione dei Monitor
Ecco alcuni suggerimenti pratici:

  • I monitor dovrebbero essere posizionati a circa 120 cm dal pavimento per garantire una buona diffusione del suono.
  • I tweeter non dovrebbero trovarsi esattamente a metà altezza della stanza. È consigliabile inclinare leggermente i diffusori verso l’alto o il basso, se possibile, per migliorare la direzionalità del suono.
  • Nel caso di monitor montati a parete, l’altezza dei midrange dovrebbe essere di circa 140-150 cm per consentire un buon ascolto anche ad altri presenti nella stanza.

Con queste semplici accortezze, è possibile ottenere un’esperienza d’ascolto di buona qualità nel tuo studio ma anche in un ambiente domestico, tenendo sempre conto che anche l’arredo che ci circonda influenza il nostro suono.